SEMINARIO SUL METODO FELDENKRAIS – prof.ssa Guia Marinelli – lunedì 26 febbraio 2018

SEMINARIO FELDENKRAIS

Il seminario offre, tramite una serie di lezioni esperienziali (CAM®- Consapevolezza Attraverso il Movimento) , l’opportunità di far esplorare, direttamente ad ognuno dei partecipanti, varie possibilità di vivere i movimenti, le posizioni, il respiro durante le performance vocali e musicali, in particolare nella posizione seduta.

I partecipanti saranno introdotti attraverso il Metodo Feldenkrais, a una crescente capacità di percezione di sé e dei propri movimenti nello spazio. Il Metodo è un unico e rivoluzionario approccio per la comprensione e il miglioramento dell’apprendimento, del movimento e delle funzioni umane. Facilita la profonda integrazione tra movimento, sensazione, emozione e pensiero; agevola lo sviluppo delle potenzialità e abilità dell’individuo, guidandolo alla consapevolezza e all’arricchimento dell’immagine di sé.

Durante questo seminario ognuno avrà la possibilità di imparare a muoversi con meno sforzo, abbandonando abituali e inadeguati schemi posturali, quindi migliorando la propria espressione artistica.

L’obiettivo, a breve termine, è di imparare, tramite le proprie sensazioni, un modo sempre migliore, semplice, efficace ed “economico” di approcciarsi al proprio strumento.

Si sperimenterà l’ottimale utilizzo delle leve dello scheletro e della forza di gravità, passando, senza sforzo, da una posizione all’altra, per consentire di vivere senza stress muscolari, senza dolori e con più libertà il lavoro di musicista. Particolare attenzione sarà rivolta alla funzionalità dei vari tratti della colonna vertebrale, dal bacino alla testa, alla funzione di sostegno della gabbia toracica per una maggiore libertà di spalle, collo, braccia e testa; ogni partecipante sarà guidato anche a una maggior coscienza e padronanza del respiro e dei vari modi di respirare secondo le necessità (in azione, a riposo, sotto sforzo, etc). Il respiro, l’utilizzo dei diaframmi toracico e pelvico, sono comunque sempre fili conduttori dell’attività di rieducazione neuro-motoria che si andrà a svolgere con l’esperienza Feldenkrais. Il risultato immediato e da prolungare attraverso l’attività quotidiana di ognuno, sarà il conseguimento di un miglioramento generale delle funzioni umane e, in particolare, della posizione seduta dei concertisti, con le peculiari azioni richieste da ogni strumento.

Ogni lezione, all’interno del seminario, esplorerà pochi, lenti, inusuali e originali movimenti per portare l’attenzione ad ogni gesto, sottraendolo agli automatismi e alla compulsività dell’abitudine, focalizzandosi sul come, sul percorso. In tal modo il processo di apprendimento diventa alla portata di tutti, senza limiti di età, permettendo la partecipazione anche a persone con insistenti e forti dolori e tensioni, che man mano ne trarranno giovamento.

In fine, i partecipanti avranno la possibilità di chiarire, attraverso uno spazio “domanda e risposta”, dubbi, incertezze e informazioni sul Metodo cui saranno introdotti.

Guia Marinelli

Insegnante Feldenkrais