logo_cp_black

Musica come Resistenza – Lettera ai Docenti del Conservatorio G.B. Pergolesi di Fermo

Foto palazzo Conservatorio

Musica come Resistenza. Lettera ai Docenti del Conservatorio G.B. Pergolesi di Fermo

Cari colleghi, cari docenti,

il 4 giugno inizia per il Conservatorio Pergolesi la ormai famosa Fase 2. Si tratta per noi della riapertura del Conservatorio per poter permettere le esercitazioni, gli esami e i diplomi della sessione estiva 2019-20. E questo dopo quasi tre mesi di chiusura fisica del nostra Istituzione ma non di interruzione delle attività didattiche. Quello della ripresa “in presenza” delle attività didattiche, seppur parziali, è in qualche modo è un momento emozionante. Soprattutto è emozionante pensare di rivedersi finalmente “dal vivo” fra colleghi, studenti e personale non docente dopo questa pausa forzata. Dobbiamo farlo rispettando tutte le misure di prevenzione e sicurezza dettate dai protocolli nazionali e da quello specifico del Conservatorio, per tutelare ognuno di noi dal rischio di contagio da covid-19.

Voi docenti avete continuato con passione e dedizione ad occuparvi della didattica e degli allievi nel periodo più duro del confinamento dentro le mura di casa. E lo avete fatto “a distanza” con tutti i mezzi informatici a disposizione, piegandoli e adattandoli alle esigenze didattiche che una simile condizione imponeva in quel momento. Ma soprattutto siete stati “vicini” agli studenti che hanno sofferto, forse più di altri, questo ritiro forzato e la mancanza di un contatto diretto e personale con i loro professori, punti di riferimento fondamentali della loro formazione musicale ed artistica. E’ stata innanziztutto una “vicinanza” morale, psicologica ed umana che, siamo sicuri, ha rafforzato il rapporto fra docenti e studenti e ha aiutato questi ultimi a sopportare e resistere ad una condizione difficile.

La musica ha dunque più che mai rappresentato, e sta rappresentando ancora, l’elemento efficace di Resistenza ad una situazione di sofferenza e di isolamento di studenti e professori.

Per tutto questo noi vogliamo oggi manifestarvi la nostra gratitudine e la nostra riconoscenza e dirvi, senza falsa retorica, che la nostra Istituzione è orgogliosa del suo corpo docente.

Buon proseguimento di lavoro!

Fermo/Bologna, 31 maggio 2020

Il Direttore, Nicola Verzina

Il Presidente, Igor Giostra