logo_cp_black

Lettera del Presidente del CdA, Igor Giostra, agli studenti del Conservatorio

Foto palazzo Conservatorio

Ciao ragazzi, sono Igor Giostra, da qualche mese Presidente del Conservatorio, spero stiate tutti bene.

Vi scrivo perché siete tanti, provenienti da vari paesi, quindi difficilmente avrò il piacere e la possibilità di conoscervi uno ad uno anche se vi ho incrociato nelle scale del conservatorio, nelle aule e ai concerti, apprezzando la vostra passione nel fare musica.

Immagino che alcuni di voi non avranno la possibilità, in questa clausura forzata, di avere a disposizione il proprio strumento. Questa cosa mi addolora enormemente. Ma penso che anche l’ascolto di grandi interpreti della musica e il confronto con il docente e la partitura possano rappresentare un modo di vivere questa arte meravigliosa.

La studio della musica è fatto di rigore e metodo ma permette anche di far volare la fantasia e dar voce a sentimenti che oggi, costretti a non avere contatto con la natura e le persone, è più difficile provare.

Quindi vi chiedo di continuare con immutato entusiasmo e maggior determinazione il vostro percorso musicale.

Pure, con tutte le limitazioni e i vincoli che tale situazione ci sta creando, abbiamo dalla nostra il tempo e la maggior concentrazione, fuori dal tran tran e riverbero dei mille impegni quotidiani, oggi magari agognati ma solo l’altro ieri, non dimentichiamolo, fonte di forte stress e deconcentrazione. Forse stiamo scoprendo di essere meno multitasking di quello che credevamo….

Abbiamo sicuramente più tempo a disposizione: allora riprendiamo con la musica, ad ogni livello!

Riscopriamo generi che non avevamo mai frequentato. Apprezziamo l’importanza di uno studio, che scavi e vada in profondità, con il tempo necessario e la giusta tranquillità. Vedrete come, miracolosamente, quel passaggio che ieri sembrava ostico risulterà superabile. Pubblichiamo brevi video musicali nei nostri stati. Indichiamo link ove ascoltare musica di qualità e diffondiamola a quanti più amici e conoscenti possibile. Manteniamo il contatto con i nostri docenti che hanno bisogno di noi più che dell’aria per sentirsi vivi! Scriviamo musica. Facciamola suonare e mettiamoci in rete per creare musica insieme ad altri. In questo senso chiedo un aiuto anche agli studenti più avanzati per fare da leader, organizzare ed arrangiare musica che possano suonare da casa altri colleghi e poi far girare in rete.

Soprattutto non vi demoralizzate!! Anche se a me è successo quando ho letto la petizione del condominio (umanamente li capisco) per cacciarmi di casa dopo che ho ripreso in questi giorni a suonare il clarinetto….

Facciamo insomma quello che più vi piace e che la fantasia e la tecnologia vi permettere di realizzare, ma facciamolo sul serio! E non abbandoniamo la musica.

Lei non vi ha mai tradito e adesso voi dovete dimostrargli tutto il vostro affetto.

Un abbraccio sincero…. quando sarà finita, con rinnovato entusiasmo, Vi aspetto tutti in Conservatorio!

(P. S. per chi voglia parlare di musica o mandarmi i suoi video su whatsapp il mio numero è 335/8005325.)